ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
I giorni dell’Immacolata Concezione alla Porziuncola 09 Dic 2021

Maria, prendici per mano e portaci al cielo, tu che sei la Tutta Bella!

Il tempo liturgico dell’Avvento si è aperto alla Porziuncola domenica 28 novembre. I Secondi Vespri sono stati l’occasione per celebrare anche la festa dei Santi Francescani in comunione con i frati minori conventuali della Basilica di San Francesco. Il Custode della Porziuncola, p. Massimo Travascio, ha accolto e salutato i confratelli ricordando come il rinnovare ogni anno la nostra professione religiosa sui passi di san Francesco voglia dire impegnarsi a conformarsi al Vangelo del Signore Gesù, povero, casto e obbediente e a prendersi cura della fraternità cristiana.

Nella serata di lunedì 29 p. Paolo Guerrini ha dato l’avvio alla Novena in preparazione alla solennità dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria con il percorso intitolato “Ave Maria…”. Attraverso 8 episodi della vita della madre di Gesù, ci ha permesso di seguirla in tutto il suo cammino di discepola del Signore.

Il 7 dicembre con la messa vespertina presieduta da S. Ecc. mons. Domenico Sorrentino, Arcivescovo-Vescovo di Assisi – Gualdo Tadino – Nocera Umbra e Foligno, siamo entrati nella festa di Maria Immacolata. S. Ecc. mons. Santo Marcianò, Arcivescovo Ordinario Militare per l’Italia, ha presieduto in serata il suggestivo canto dell’Akathistos, magistralmente eseguito dalla “Corale Porziuncola” diretta da p. Matteo Ferraldeschi. Il presule, nella sua riflessione, ha messo in risalto 2 parole, le più brevi e le più frequenti dell’inno: “Ave” e “Tu”. Sono, infatti, un saluto e una richiesta di gioia, il canto che si innalza dai fedeli verso la madre dei credenti, che, dentro le sofferenze del mondo, invocano il suo aiuto.

Il giorno dell’Immacolata le sante messe, secondo l’orario festivo, hanno visto parecchi pellegrini giungere nella Basilica di Santa Maria degli Angeli per pregare e celebrare insieme la solennità della Vergine. Nel pomeriggio, alle ore 16, il Custode ha inaugurato nel Chiostro Monumentale “Presepi sotto le stelle”, l’esposizione di Natività provenienti da tutto il mondo. A seguire, nel Refettorietto del Convento si è svolta la presentazione dell’opera “Natività nella luce”, dono di Papa Francesco, con la presenza dell’autore Carlo Baldessari.

Alle ore 19, con i Secondi Vespri in cappella papale, si sono chiuse le celebrazioni liturgiche in Basilica. P. Massimo Travascio ha esortato i fedeli a non perdere mai la nostalgia di quella bellezza originaria di cui Maria è stata un riflesso fulgidissimo. Ognuno di noi è chiamato a riaccendere il desiderio dell’amore verginale e vivere il rinnovamento che Dio viene a portare nel mondo con il dono del Figlio.



Akathistos Avvento Corale Porziuncola Custode della Porziuncola Domenico Sorrentino Immacolata Concezione Madonna Massimo Travascio Novena Porziuncola Vergine Maria

Articoli correlati

11 Lug 2024

Master di Pastorale Vocazionale 2024-25

Predisporsi a prestare attenzione; 9^ edizione del Master
09 Lug 2024

Tutti in paradiso

Presentiamo il programma delle celebrazioni e degli appuntamenti del Perdono 2024 e le parole indirizzateci dal Ministro generale
04 Lug 2024

Tuo è il giorno e tua è le notte

Sebbene ingombra dl ponteggi e non ancora del tutto fruibile, avviata il 1° luglio l'apertura serale della basilica: fino al 3 ottobre
26 Giu 2024

Tuo è il giorno e tua è la notte

Apertura serale della Porziuncola
24 Giu 2024

“Tu sei sacerdote per sempre”

Alla Porziuncola l’ordinazione presbiterale di fra Nicola Taddeo Ciccone
22 Giu 2024

«Difatti porto le stimmate di Gesù»

È arrivata la Reliquia Maggiore di San Francesco presso la Basilica di Santa Maria degli Angeli
15 Lug 2024

Donagli di esultare nella liturgia del Cielo

All'età di 82 anni e dopo 13 di malattia, è deceduto Pasquale Dettori, Frate minore e Presbitero sardo



  • 03 Giu 2024

    Bentornata a casa!

    Dopo alcuni mesi di assenza la Pala trecentesca di Prete Ilario ritrova la sua collocazione: più bella e più sicura