MERCOLEDÌ della XI sett. del T.O. Feria (verde)
mercoledì, 19 giugno 2019
L'insegnamento di Giuseppe nella 2^ meditazione del Settenario di Natale 19 Dic 2018

Vera gioia è far diventare “nostra gioia” la volontà di un Altro

Continua il cammino di preparazione al Natale con il Settenario che – all’interno della celebrazione di Vespri – ci sta aiutando ad approfondire la Parola della liturgia del giorno.

È stato p. Maurizio Verde, Vicario del Convento della Porziuncola ha proporre – prendendo spunto dalla lettura dell’Antico Testamento del profeta Geremia – la seconda meditazione di ieri.

Geremia scrive ad un popolo ormai avviato all’esilio e governato da un Re che in realtà è fantoccio del Re di Babilonia e vi contrappone, con uno sguardo di fede, un “germoglio giusto”, con un nome simile a quello di Sedecìa ma nel suo significato più vero e giusto: “Signore nostra giustizia”, ovvero un Re non baderà a salvare se stresso ma che “si prenderà cura del debole e del popolo, che avrà cura del misero”.

“Per noi, in questi giorni – ha continuato – è facile vedere in questa promessa, in questo Re, il Figlio di Dio che oggi ci viene presentato attraverso la figura di un padre terreno: Giuseppe”.

Il giusto è “come un albero piantato lungo i corsi d’acqua”, un uomo per il quale l’osservanza della Legge è fonte di gioia!  “Per arrivare a questo Giuseppe deve far diventare gioia della sua vita la volontà di un Altro che ha previsto, per lui e per Maria, un cammino diverso dal loro”.

Questo cammino richiede un travaglio supportato dalla certezza dell’amore per Maria e che Dio sta operando e preparando cose meravigliose per il suo popolo, Israele.




19 Giu 2019

Agostino. La speranza cristiana nel commento ai salmi ascensionali

Verrà presentato domenica 23 giugno 2019 alle ore 16, presso la Domus Pacis a Santa Maria degli Angeli, il testo di p. Graziano Maria Malgeri, Agostino. La speranza cristiana nel commento ai salmi ascensionali. All’evento interverrà per un saluto p. Claudio Durighetto, Ministro provinciale dei Frati minori dell’Umbria. Previsti inoltre gli...