ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Veglia di preghiera per p. Fabrizio animata dalle famiglie 26 Apr 2014

Ringraziamo e impariamo a lasciarci

“In tristezza dobbiamo lasciarci, ma non nella disperazione”. È il congedo che J.R.R. Tolkien pone sulle labbra di Aragorn, morente, nei confronti della sposa Arwen (cfr. Il Signore degli Anelli).

“Abbiamo il cuore gonfio di lacrime – sembra far eco p. Marco – ma stasera siamo qui perché vogliamo pregare e dire la nostra fede”. Ed è la fede vissuta e condivisa da tante famiglie con p. Fabrizio a guidare una veglia di preghiera dallo stile nuovo, ma anche antico. Nuovo perché la musica ha abitato ogni spazio di silenzio, tanto quanto Dio abita ogni nostra solitudine e tristezza. Antico perché dominato dal canto, nello stesso luogo – la Porziuncola – in cui Francesco d’Assisi ha accolto la morte cantando.

Ed è attorno a un figlio di san Francesco, e Custode di questo luogo santo, che ieri sera ci siamo strinti in preghiera, per rileggere con fede gratitudine la sua vita riaffidandola al Signore. “Nessun panegirico sulla vita o sulle parole di Fabrizio” – assicura p. Marco – ma rendimento di grazie per la vita e la vocazione che il Signore gli ha donato, seguito dalla contemplazione dell’alleanza che Egli ha realizzato anche con lui, per concludere con un congedo, poiché “vogliamo imparare a lasciarci e a lasciare andare Fabrizio”.

La veglia è stata proposta come un percorso, un pellegrinaggio a quattro tappe:

  1. l’Incarnazione: “Non può non affascinarci questo Dio che si fa debole per raggiungerci nella nostra debolezza”
  2. la via di Francesco – Vocazione francescana: “Un Dio che si è donato tutto reca stupore e la possibilità di rispondere donando tutto”
  3. l’Alleanza: “È un’Alleanza anzitutto sponsale … ed è l’Alleanza della Croce, per cui ci chiediamo spesso il perché il Signore abbia scelto questa via e perché questa sia stata anche la via di Fabrizio”
  4. il Congedo: “Si tratta di permettere all’altro di partire … sapendo quello che ci ha lasciato. Abbiamo condiviso, stasera, qualcosa del cammino di fede percorso insieme a Fabrizio”.

La veglia si è conclusa chiedendo per p. Fabrizio il dono più prezioso ottenuto per tutti noi da Francesco d’Assisi qui alla Porziuncola: l’indulgenza plenaria.

Tanti amici hanno fatto sentire la propria vicinanza, presenti in Basilica o collegati alla nostra WebTV, partecipando al momento di preghiera i cui testi, inclusi i link ai canti proposti per l’animazione, trovate in allegato. Inoltre sul sito di Radio Madre Terra (una web radio francescana) è stata predisposta una pagina con la registrazione in mp3 dell’intera veglia.



Fabrizio Migliasso Marco Vianelli Porziuncola Preghiera Ringraziamento

Articoli correlati

27 Mar 2023

Settimana Santa e Santa Pasqua 2023

Il programma delle celebrazioni alla Porziuncola
13 Mar 2023

Grazie Papa Francesco!

Oggi X anniversario di elezione al soglio di Pietro di papa Bergoglio
10 Mar 2023

24 ore per il Signore e solennità dell’Annunciazione alla Porziuncola

Il 17 marzo la giornata dedicata all’adorazione eucaristica e il 25 marzo celebrazione solenne presieduta dal Vescovo di Assisi, S.E. mons. Sorrentino
07 Mar 2023

Il racconto di un Pontificato

Giornata dedicata al X anniversario di Papa Francesco alla Porziuncola
23 Feb 2023

Un Papa di nome “Francesco” 2013-2023, Dieci anni di pontificato

Incontro con i giornalisti Stefania Falasca e Gianni Valente e con la partecipazione del Card. Beniamino Stella
22 Feb 2023

Insieme verso l’VIII Centenario francescano

Incontro tra i comitati e la cittadinanza
Leggi altre notizie dallo speciale

20 Mar 2023

Attratti dalla vita luminosa di un autentico frate minore

Solennità di San Salvatore da Horta nella Custodia di Sardegna