I consacrati dell’Umbria si incontrano al Santuario dell’Amore Misericordioso di Collevalenza 23 Mag 2022

Sognare insieme: sinodalità e accoglienza

Sognare insieme: sinodalità e accoglienza: questo il senso della Giornata regionale della vita consacrata in Umbria, celebrata sabato 21 maggio 2022 nel Santuario dell’Amore Misericordioso di Collevalenza (PG), convocata dal delegato della Conferenza Episcopale Umbra per la Vita consacrata mons. Domenico Cancian, Vescovo emerito e Amministratore apostolico di Città di Castello, dal Presidente della CISM umbra fr. Francesco Piloni OFM e dalla Presidente dell’UMSI umbra sr. Silvana Mori SFAlc. Parole di ringraziamento sono state rivolte a p. Leonardo Antonio De Mola JC per il servizio svolto per oltre 10 anni come Segretario regionale della CISM in Umbria.

Dopo due anni di forzata interruzione a causa della pandemia, già solo il ritrovarsi per questa Giornata regionale in presenza, ascoltare, parlare e celebrare insieme è apparso come la realizzazione di un sogno, tante volte accarezzato nei duri mesi del lockdown e delle “zone rosse”. Ma motivo di speranza è stato anche guardare con gratitudine al cammino sinodale intrapreso dalla Chiesa universale e da quella umbra, i passi compiuti e quelli che ci aspettano; così, come il riconoscere, nelle tenebre dell’ennesima guerra che flagella il mondo, questa volta così vicino a noi, le luci della carità cristiana, accese nella generosa accoglienza che tanti, cristiani e uomini di buona volontà, laici e consacrati, stanno offrendo ai rifugiati ucraini. In questo spirito, dopo aver celebrato insieme l’Ora terza e dopo il saluto del Vescovo e dei Presidenti, abbiamo ascoltato l’intervento di p. Fabio Baggio, missionario scalabriniano, Sottosegretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, anche con la responsabilità della Sezione Migranti e Rifugiati e dei Progetti speciali. P. Baggio ci ha onorato della sua presenza, condividendo la sua vasta competenza e la sua passione pastorale e aiutandoci a comprendere la complessità e le dimensioni del fenomeno migratorio. Dopo aver illustrato brevemente il servizio del Dicastero, p. Baggio ha presentato una sintesi degli Orientamenti sulla Pastorale migratoria interculturale, pubblicati il 24 marzo u.s.

Dopo un dialogo con l’assemblea e una breve pausa, abbiamo ascoltato quattro testimonianze di fratelli e sorelle consacrati sui temi della sinodalità e dell’accoglienza. Sr. Maria Rosaria Delia ha parlato della sua esperienza di servizio alla mensa dei poveri di Foligno e di insegnamento nella scuola, dove il volontariato con la Caritas è offerto come opportunità di crescita per i giovani delle classi superiori. Fr. Emanuele Gelmi OFM ha tratteggiato il servizio di accoglienza che la sua fraternità francescana svolge a Casa Papa Francesco, nei pressi della stazione ferroviaria di Assisi. Madre M. Adeodata Spadavecchia OSB, abbadessa della Comunità Monastica Spirito Santo nel Monastero del SS. Crocifisso e S. Maria in Citerna, ha condiviso in videoconferenza alcuni dei frutti di comunione maturati nel cammino sinodale intrapreso con le altre comunità contemplative della sua Diocesi. Infine, sr. Francesca Alunni SFMA ha raccontato la sua esperienza nel servizio di doposcuola e insegnamento della lingua italiana, offerto nella parrocchia di S. Maria degli Angeli ai rifugiati dall’Ucraina.

Arricchiti da tanti spunti e ispirazioni di bene, ci siamo trasferiti nella Basilica del Santuario per la celebrazione eucaristica, presieduta da mons. Renato Boccardo, Arcivescovo di Spoleto-Norcia e Presidente della CEU. Mons. Boccardo ci ha messi in guardia dal pericolo della mondanità spirituale, il rischio di snaturare il Vangelo con la logica del mondo, inseguendo consenso, numeri ed efficienza. L’Arcivescovo ha poi voluto ringraziare mons. Domenico Cancian per il paterno servizio con cui ha accompagnato la vita consacrata in Umbria come Delegato della CEU.

La mattinata si è conclusa col pranzo alla casa del Pellegrino, nella letizia della condivisione e nel desiderio di ripartire, ancora una volta, per l’annuncio del Vangelo: la gioia del Signore sia la nostra forza! 



CISM Collevalenza Convento Annunziata Domenico Cancian Emanuele Gelmi Eremo delle Carceri Francesco Piloni Giornata OFM Porziuncola Renato Boccardo San Damiano Testimonianza Umbria USMI Vita Consacrata

Articoli correlati

27 Giu 2022

Sacerdozio: dono e mistero

Ordinazioni presbiterali in Porziuncola
24 Giu 2022

“A San Pietroburgo come testimoni del Vangelo”

Le parole di fr. Iuri, parroco del Sacratissimo Cuore di Gesù
22 Giu 2022

Festa del Voto 2022

Programma delle celebrazioni e degli eventi ad Assisi
22 Giu 2022

La Santa Settimana in Ucraina: quando Dio ti dà un appuntamento!

Testimonianza di fr. Francesco Piloni
17 Giu 2022

Celebrazione del Corpus Domini in Porziuncola

Programma delle s.Messe
24 Giu 2022

“A San Pietroburgo come testimoni del Vangelo”

Le parole di fr. Iuri, parroco del Sacratissimo Cuore di Gesù