ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
800 anni di cura, di luoghi e di persone 19 Ago 2017

Terra Santa: premio “Luigi Padovese” alla Custodia

Il premio “Luigi Padovese” a favore dei cristiani in terre “difficili” va alla Custodia di Terra Santa. Il riconoscimento in memoria del vescovo assassinato in Turchia è stato conferito a Bibione, in Italia, il 9 agosto all’interno di una cerimonia svoltasi nella parrocchia di Santa Maria Assunta.

In occasione degli 800 anni di presenza dei francescani in Terra Santa, «la Custodia è stata premiata in quanto presente in un territorio dove i cristiani sono la minoranza - ha spiegato Fr. Francesco Patton - e le è stato riconosciuto l’impegno nella salvaguardia dei cristiani, attraverso la cura dei luoghi e delle persone». La parrocchia di Bibione, che in inverno conta poche centinaia di fedeli, durante l’estate si trova a essere punto di riferimento di duecentomila persone. All’interno della serie di eventi previsti per l’estate, la serata del 9 agosto è stata dedicata interamente alla Terra Santa.

All’inizio della cerimonia è stata ripercorsa la vita di Monsignor Luigi Padovese, alla presenza anche di alcuni dei suoi familiari. Il vescovo cappuccino di origini milanesi, vicario apostolico dell’Anatolia e presidente della Conferenza episcopale turca, venne ucciso a Iskenderun in Turchia il 3 giugno 2010 dal suo stesso autista. Dopo un video di racconto degli 800 anni dei francescani in Terra Santa, Fr. Francesco Patton ha parlato dell’impegno della Custodia e dell’importanza del dialogo. Il premio consisteva in un’offerta da destinare alle attività che sta portando avanti attualmente la Custodia. «La chiesa era piena e le persone hanno accolto con interesse la Custodia, ponendo molte domande al termine della cerimonia», ha detto Fr. Francesco.

Il 10 agosto il Custode è stato anche ospite a Motta di Livenza, dove si trova un frequentato santuario francescano. Lì ha parlato ancora degli 800 anni dei francescani in Terra Santa e ha invitato a venire in pellegrinaggio. Anche dopo questo momento c’è stato spazio per le domande. «Le persone sono sempre spaventate dalla sicurezza, ma venire a fare un pellegrinaggio in Terra Santa non significa mettere a rischio la propria vita - ha detto Fr. Patton -. C’è molta curiosità sulla Siria, i rapporti tra le confessioni cristiane, ebraismo e Islam».

L’evento in cui si è inserita la consegna del Premio “Luigi Padovese” è l’iniziativa della “Perdonanza Bibionese”, approvata dalla Penitenzieria apostolica al termine del Giubileo della Misericordia dello scorso anno. L’indulgenza plenaria da tutti i peccati sarà concessa ai pellegrini che dal 1° al 16 del mese di agosto di ogni anno visiteranno la Chiesa Parrocchiale di Bibione, dedicata a S. Maria Assunta, se avranno le consuete condizioni per ottenerla. «I fratelli e sorelle delle Chiese Orientali sperimentano sulla loro pelle sofferenze e ‘inutili stragi’ – ha detto all’apertura della Porta Santa il Cardinal Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali -. Queste sono causate in parte da un altro momento in cui i potenti della terra si fecero sordi all’appello lanciato da san Giovanni Paolo II prima della Guerra del Golfo e l’invasione dell’Iraq: ‘Mai più la guerra!’. Ma l’umanità è rimasta un popolo di dura cervice. Preghiamo per la conversione dei cuori, che assecondi l’aspirazione di tanti ad una pace giusta e duratura».

Articolo di Beatrice Guarrera per www.custodia.org.



800 anni Francesco Patton Luigi Padovese Terra Santa

Articoli correlati

01 Feb 2024

Restiamo umani! Grazie di cuore

Ringraziamento da Fra Francesco Piloni per la campagna di raccolta fondi del Natale per la Terra Santa
08 Gen 2024

Gesù è la luce che è venuta per tutti

Mons.Vito Piccinonna vescovo di Rieti, ha chiuso il centenario degli 800 anni del presepio di Greccio
08 Gen 2024

Dalle ferite la vita nuova

Celebrazione di apertura degli 800 anni delle stimmate di s. Francesco d’Assisi
15 Dic 2023

È il Medio Oriente il vero paralitico

Omelia del Custode di Terra Santa alla Porziuncola
04 Dic 2023

Un Natale con il cuore in mano. La speranza oltre la guerra

Alla Porziuncola inaugurazione dei presepi e delle iniziative di solidarietà
28 Nov 2023

Presepe sotto le stelle alla Porziuncola

Inaugurazione di una grande installazione davanti a Santa Maria degli Angeli
07 Mag 2024

OFS d’Italia: eletto il nuovo Consiglio nazionale. Luca Piras riconfermato presidente

Ad Assisi, il 4 Maggio, l’Ordine Francescano Secolare d’Italia ha eletto il suo nuovo Consiglio nazionale: a guidare la fraternità dei laici francescani saranno Luca Piras 



  • 01 Mag 2024

    Un tuffo nella bellezza…INSIEME!

    Alcuni frati del Convento Porziuncola, si sono recati alla Galleria Nazionale dell’Umbria per ammirare la mostra “L’Enigma del Maestro di San Francesco. Lo stil novo del Duecento Umbro”.