ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Mostra delle illustrazioni originali al Museo della Porziuncola 13 Dic 2015

Poema del Pessebre di Joan Alavedra

Mostra delle illustrazioni originali
di Jordi Roca

sul Poema del Pessebre
di Joan Alavedra

Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli. Assisi
Dal 13 dicembre 2015 al 17 gennaio 2016

 

“Come sono faticose
le improvvise salite
di queste montagne!
Quando mai finirà
questo lungo andar
per terre straniere?”
(Joan Alavedra, Il Presepe)

Queste sono le parole pronunciate dai cammelli che, faticosamente e tra le dune di differenti deserti, accompagnano i tre magi verso una città della Giudea dove una stella preannuncia la nascita di un futuro re. Siamo al centro del “Poema del Pessebre” (Il Presepe), scritto dal poeta catalano Joan Alavedra i Segurañas nel 1948 e musicato dal famoso violoncellista, anch’egli catalano, Pau Casals, che negli anni ’60 ne ha fatto un celebre oratorio. Il loro incontro era avvenuto durante la Seconda Guerra mondiale a Parigi, dove entrambi stavano vivendo l’esilio imposto dalla dittatura franchista a tutti gli artisti delle minoranze culturali della penisola iberica. Entrambi da anni stavano vivendo l’esperienza dell’esilio, un esilio nel quale lavorarono, con gli strumenti loro propri, la musica e la poesia, alla costruzione di un mondo di pace che vedeva nella figura del piccolo bambino di Betlemme l’unico fondamento possibile. Non a caso, nello scorrere dei versi e delle note, continuamente si incrociano i temi della nascita del bambino Gesù e della misteriosa sua morte sul Golgota, in un unico movimento che dona senso e luce a chi vive la guerra e la lontananza da casa.

Oggi non siamo più nel cuore della Seconda Guerra mondiale, ma certamente in un periodo in cui venti di guerra soffiano da diverse direzioni e dove milioni di uomini e donne sono costretti ad “andar per terre straniere” alla ricerca di asilo e speranza. Per questo, al cuore della grande mostra dei presepi provenienti da ogni parte del mondo, la comunità della Porziuncola ha voluto proporre il Poema del Pessebre ai pellegrini che raggiungono Assisi in questo Natale. Nei locali del Conventino del ‘400 fino al 17 gennaio saranno esposte le illustrazioni che un altro artista catalano, Jordi Roca, ha dedicato al Poema del Pessebre, che donano luce e mobilità ai versi del poema che i visitatori potranno leggere camminando tra le cellette bernardiniane.

Quello del Poema del Pessebre ad Assisi è però un ritorno… Fu infatti proprio ad Assisi che, nel 1962, l’oratorio composto da Pau Casals debuttò in Europa, dopo essere stato eseguito per la prima assoluta ad Acapulco, due anni prima, città dove in quel momento il compositore stava scontando il suo esilio. Da lì l’opera ha iniziato a fare il giro del mondo, toccando Gerusalemme, Ginevra, Londra, New York, Firenze e, infine, il palazzo di vetro dell’ONU, dove nel 1971 lo stesso Casal fece un toccante discorso per la pace nel mondo. Due anni dopo Pau Casal si spense, senza essere mai ritornato nella sua amata Catalogna.

Nel 1996, in occasione della commemorazione del centenario della nascita del poeta Joan Alavedra, il promotore culturale di Sabadell in Catalogna, Joan Rios i Masanell, promosse l’edizione di un accurato libro sul Poema del Pessebre, illustrato da Jordi Roca, anch’egli di Sabadell, con la volontà di ricordare l’impegno di Pau Casals per la pace nel mondo. Da quell’anno il libro, accompagnato dalle illustrazioni originali, è stato esposto durante il periodo natalizio in differenti luoghi europei.

Ieri entrambi erano presenti all’inaugurazione della mostra nei locali del conventino, al secondo piano del museo della Porziuncola, dove hanno voluto sottolineare la gioia e l’orgoglio di poter portare questo messaggio di pace e di fede nei luoghi di Francesco d’Assisi, che del mistero della nascita e della passione del Signore Gesù ha fatto la base del suo annuncio di pace.

“Anche dagli occhi del cielo
cade una stella, lacrima di luce,
che si fonde dentro il presepio
dove il Bambino l'ha chiamata:
così ha fatto aprire gli occhi
e il lampo ha ferito la tenebra.”
(Joan Alavedra, Il Presepe)



Barcellona Mostra Museo della Porziuncola Porziuncola

Articoli correlati

13 Giu 2024

Cantemus Domino

Ritorna a luglio il consueto Corso di Canto gregoriano alla Porziuncola
09 Giu 2024

Un convergente passo in avanti

Terminato alla Porziuncola il Capitolo delle Stuoie 2024 delle quattro provincia del Centro Italia
07 Giu 2024

Rinnovare. Camminare. Abbracciare.

Si celebra in questi giorni alla Porziuncola il Capitolo delle Stuoie di quattro provincie di Frati minori del Centro Italia
07 Giu 2024

Fra Nicola Taddeo Ciccone sarà sacerdote per sempre

Ordinazione Presbiterale di fra Nicola Taddeo Ciccone
05 Giu 2024

Peregrinatio della Reliquia Maggiore di san Francesco dal 20 al 23 giugno 2024

A Santa Maria degli Angeli arriva la Reliquia delle Stimmate di San francesco: una perpetua testimonianza di quell’”amore che rese l’amante configurato all’Amato”.
03 Giu 2024

Bentornata a casa!

Dopo alcuni mesi di assenza la Pala trecentesca di Prete Ilario ritrova la sua collocazione: più bella e più sicura
13 Giu 2024

Cantemus Domino

Ritorna a luglio il consueto Corso di Canto gregoriano alla Porziuncola