LUNEDÌ della XII sett. del T.O. FERIA (verde)
lunedì, 25 giugno 2018
Per una preparazione dei fidanzati prima e dopo il matrimonio 21 Gen 2018

Prima e dopo Cana

IL DONO DELLA FECONDITÀ
COME FORMARE
LE PERSONE E LE COPPIE
PRIMA E DOPO IL MATRIMONIO

V INCONTRO DI RILETTURA CRITICA
DEI CORSI DI PREPARAZIONE AL MATRIMONIO

Per operatori di pastorale per i fidanzati
(coppie, laici, sacerdoti, religiosi)

DA VENERDÌ 2 A DOMENICA 4 FEBBRAIO 2018

Domus Pacis – S. Maria degli Angeli (PG)

La relazione feconda della coppia diventa un’immagine per scoprire e descrivere il mistero di Dio, fondamentale nella visione cristiana della Trinità che contempla in Dio il Padre, il Figlio e lo Spirito d’amore. Il Dio Trinità è comunione d’amore, e la famiglia è il suo riflesso vivente (AL, 11)

Scarica il depliant con tutte le informazioni necessarie

Dall’incontro tra la comunità dei Frati Minori di santa Maria degli Angeli in Assisi, che da diversi anni sviluppa e offre corsi ed attività di pastorale familiare rivolta a fidanzati e giovani coppie di sposi (corsi, esercizi, fine settimana di spiritualità e formazione) e il Progetto Mistero Grande, il cui scopo è quello di scoprire e far scoprire sempre più e sempre meglio nella Chiesa i doni di grazia che il Signore ha voluto rivelarci e donarci nel sacramento delle nozze, nascono questi Incontri per operatori di pastorale per i fidanzati.

Il percorso intende rispondere all’indicazione chiarissima che Papa Francesco ci offre nell’Amoris Laetitiae: “Tanto la preparazione prossima quanto l’accompagnamento più prolungato devono fare in modo che i fidanzati non vedano lo sposarsi come il termine del cammino, ma che assumano il matrimonio come una vocazione che li lancia in avanti, con la ferma e realistica decisione di attraversare insieme tutte le prove e i momenti difficili. La pastorale prematrimoniale e la pastorale matrimoniale devono essere prima di tutto una pastorale del vincolo, dove si apportino elementi che aiutino sia a maturare l’amore sia a superare i momenti duri” (AL, 211).

È quindi fondamentale comprendere come sia la futura vita da sposi a dover qualificare il tipo di percorso dei fidanzati in preparazione al matrimonio ed occorre individuare delle modalità educative per formarli adeguatamente. Questo è un elemento centrale per realizzare l’intuizione del santo Padre per cui è il tempo «dopo» il matrimonio a dover caratterizzare e strutturare i percorsi prematrimoniali.

Alla luce di queste considerazioni nasce la proposta del Percorso “Prima e dopo Cana”, perché solo credendo che il dono del vino buono dell’amore affonda le sue radici e si rende presente a partire dall’umile acqua versata nelle giare della purificazione, potremo accompagnare i fidanzati a scoprire la bellezza e la grandezza dell’amore sponsale cui sono chiamati: “La grazia non mette mai da parte la natura né la annulla, anzi la perfeziona e nobilita” (san Giovanni Paolo II, Mulieris dignitatem, 5).

Scansione del percorso:

  • 2017 Il dono della sessualità
  • 2018 Il dono della fecondità
  • 2019 Il dono dell’una caro
  • 2020 Il dono del per sempre
  • 2021 Il dono del Rito del Matrimonio (mistagogia)


Domus Pacis Famiglia Fecondità Fidanzati Mistero grande

Articoli correlati

23 Giu 2018

Le chiese di fronte alla ricchezza, alla povertà e ai beni della terra

55^ Sessione di Formazione Ecumenica SAE alla Domus Pacis
22 Giu 2018

Corso di Formazione Permanente in Pastorale Familiare per Sacerdoti

Roma, 9 ottobre 2018 - 29 novembre 2018
19 Giu 2018

La lotta all’usura

Nell’esperienza francescana e nel servizio delle Fondazioni Antiusura, oggi
09 Giu 2018

Chiamati alla Santità

Festa di Sant’Antonio nel santuario dei Protomartiri a Terni
06 Giu 2018

Iniziare i ragazzi alla Bibbia

XXIV Corso estivo per animatori biblici, ad Assisi dal 9 al 13 luglio
01 Giu 2018

Mi sacrifico per te

Seminario di pedagogia genitoriale
Leggi altre notizie dallo speciale

25 Giu 2018

Vittorio, il “santo della porta accanto”

«Invochiamo l’aiuto del venerabile Vittorio Trancanelli per le nostre famiglie, per la nostra Chiesa e per l’Italia intera perché, in questo momento, l’Italia ha estremamente bisogno della Luce, della forza, della testimonianza che possono venire dal Vangelo e dalla vita dei Santi». Così ha esordito il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo...