VENERDÌ della V sett. di Pasqua DEDICAZIONE DELLA BASILICA PAPALE DI S. FRANCESCO IN ASSISI – FESTA (bianco)
venerdì, 24 maggio 2019
I due giorni a Monteluco per celebrare il bicentenario del beato Leopoldo 28 Lug 2015

Ricordatevi dei vostri capi

Nel 1815 compiva il suo transito da questo mondo al Padre, Signore della vita e della storia, il nostro confratello il beato Leopoldo da Gaiche, grande predicatore in Umbria tanto da meritarsi il titolo di “apostolo dell’Umbria e degli Stati Pontifici”. Il papa Leone XIII lo proclamò beato qualche decennio più tardi.

Nei giorni scorsi, il 25 ed il 26 luglio, in occasione del bicentenario dalla sua “pasqua”, i Frati Minori del Convento San Francesco di Monteluco di Spoleto hanno voluto ricordarlo con alcune iniziative che hanno trovato una nutrita e gradita partecipazione di popolo.

Il Coro dei Laudesi Umbri di Spoleto, diretto da p. Matteo Ferraldeschi OFM, ha eseguito una bellissima “elevazione musicale”, scegliendo un repertorio molto ricco.

Durante la mattinata di domenica 26 è stata inaugurata la mostra permanente sul B. Leopoldo, anche questa molto apprezzata dai presenti giunti a Monteluco per l’occasione.

Il senso vero di queste giornate celebrative viene dal passo della Lettera agli Ebrei: “Ricordatevi dei vostri capi, i quali vi hanno annunciato la Parola di Dio. Considerando attentamente l’esito finale della loro vita, imitatene la fede. Gesù Cristo è lo stesso ieri e oggi e per sempre!” (Eb 13,7-8).

Ancora domenica, nel pomeriggio, P. Pietro Messa OFM, preside della Scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani, della Pontificia Università Antonianum Di Roma, ha condotto una tavola rotonda sulla figura del Beato Leopoldo offrendo molteplici e stimolanti piste di attualizzazione del vissuto e del messaggio del nostro frate minore: l’alternanza “eremo-città”, come capacità di tenere fruttuosamente insieme gli opposti, e la regola di vita, come risorsa in un’epoca di forti stravolgimenti.

A seguire il Corpo bandistico musicale “Lo smeraldo” di Pietrafitta ha regalato ai presenti un concerto entusiasmante, impreziosito da un palcoscenico naturale unico: l’ingresso del bosco sacro di Monteluco.

L’urna del B. Leopoldo sarà a Gaiche dall’8 al 10 agosto: i dettagli e i recapiti per eventuali ulteriori informazioni nel programma allegato. I Frati desiderano fare un pellegrinaggio per portare l’urna del Beato anche nel Convento di San Damiano e al Santuario della Porziuncola, ma su questo i particolari sono ancora in via di definizione.



Anniversario Laudesi Umbri Leopoldo da Gaiche Matteo Ferraldeschi Monteluco Pietro Messa

Articoli correlati

06 Mag 2019

Il sangue di Francesco, Reliquie di sangue di San Francesco d’Assisi

Presentato in Porziuncola il libro di Massimo Santilli
03 Mag 2019

Il sangue di Francesco, Reliquie di sangue di San Francesco d’Assisi e il prodigio della liquefazione

Presentazione sabato 4 maggio alle 16 al Refettorietto della Porziuncola
01 Apr 2019

Il Papa in Marocco per mantenere viva la speranza

Intervista a fra Pietro Messa, preside della Scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani
23 Mar 2019

VIII Edizione del Corso Estivo di Canto Gregoriano Cantemus Domino

Ad Assisi dall'8 al 13 luglio 2019
01 Mar 2019

La gioia del Signore è la mia forza

Ritiro spirituale per genitori e amici dei frati, dal 23 al 26 maggio 2019
27 Feb 2019

Dopoconcilio, una vicenda intensa, anche travagliata, ma sempre stimolante

Inedito di Joseph Ratzinger/Benedetto XVI in onore di p. Umberto Betti
21 Mag 2019

Il cammino dei patriarchi

Gli esercizi ignaziani sono un’esperienza spirituale in cui la preghiera si intreccia con la propria esistenza. Questa proposta non vuole tanto trasmettere nozioni, ma aiutare a sentire in profondità ciò che si medita, per passare dal sapere, al sapore e al gusto della Parola di Dio. Sant’Ignazio, infatti, dice chiaramente...