MARTEDI della XXIV sett. del T.O. IMPRESSIONE DELLE STIMMATE DEL SERAFICO PADRE NOSTRO S. FRANCESCO - FESTA (bianco)
martedì, 17 settembre 2019
Convegno a Perugia il 5/11/2011 21 Set 2011

Ricostituzione delle celle dell'ala quattro-cinquecentesca del Conventino di san Bernardino da Siena

Un tempo non molto lontano, fino agli anni '60 del '900, le celle del “conventino” di Monteripido erano oggetto di venerazione da parte della comunità francescana e dei fedeli. La celletta attribuita a San Bernardino era fornita di un piccolo altare per celebrarvi l'eucaristia nelle occasioni di festività, ed era luogo di ritiro e di meditazione. In seguito, gli umili locali che si affacciano sul piccolo corridoi per immettere poi nelle scale che scendono verso la chiesa, furono lasciati in stato di semiabbandono, utilizzati come deposito di materiali diversi, ripostiglo per oggetti fuori uso. Una patina di decoro e di rinnovata condiderazione fu loro data da P. Gualtierio Bellucci negli anni della sua presenza a Monteripido. Poi il ritorno al silenzioso disinteresse. Durante i lavori del terremoto le celle dovettero subire un vero trauma. Se è vero che tutta la struttura quattrocinquecentesca aveva bisogno di urgenti consolidamenti, è altrettanto vero che non fu applicato un accurato restauro filologico; cosicché questa porzione di antica abitazione dei frati perse gran parte della sua atmosfera meditativa, e fu impoverita dei richiami e delle suggetioni di un'epoca gloriosa del francescanesimo.

L'idea di ricostituire, per quanto possibile, quest'angolo di storia e di spiritualità, collocando vi alcuni oggetti originali e cercandone altri conformi al tempo, allo stile e all'uso, mi venne dal momento in cui, terminati i lavori il luogo faceva pena per lo stato di desolante incuria. Mi sono messo al lavoro. Alcuni oggetti erano in Convento, altri sono stati donati da buoni fedeli. Al termine del lavoro ho pensato di collegare la ricostituziione del Conventino di san Bernardinio da Siena con un altro progetto: un convegno su uno dei Grandi che hanno abitato il luogo del Monte: San Giacomo della Marca. Così prendendo accordi con la Scuola Superiore di Studi Medievali dell’Università “Antonianum” di Roma e l'“Associazione San Giacomo della Marca” di Monteprandone ha preso forma il programma dello stesso Convegno che porta il titolo: GIACOMO DELLA MARCA TRA MONTEPRANDONE E PERUGIA: LO STUDIUM DEL CONVENTO DEL MONTE E LA CULTURA DELL’OSSERVANZA FRANCESCANA UMBRO-MARCHIGIANA.

Si svolgerà nella storica Biblioteca del Monte, sabato 5 novembre 2011.

Cliccando qui, in fondo alla pagina troverete in pdf il programma del Convegno e le relazioni inerenti i lavori eseguiti per la ricostruzione del Conventino e per il restauro degli affreschi del chiostro.

Con gratitudine a Dio e a onore dei nostri Santi.
P. Luigi Giacometti



Gualtiero Bellucci Luigi Giacometti Monteripido Restauro San Bernardino da Siena San Giacomo della Marca

Articoli correlati

20 Lug 2019

“Beati i vostri occhi perché vedono”

Corso di Esercizi spirituali al Convento di Monteripido (PG) 18-24 agosto
05 Giu 2019

Residenza universitaria di Monteripido a Perugia

Iscrizioni per l'Anno Accademico 2019/2020
13 Apr 2019

Festa del Beato Egidio, terzo compagno di San Francesco

Fede, musica e arte, domenica 28 aprile 2018
17 Dic 2018

Uno sguardo nuovo

La “Maestà di San Damiano” da oggi al Museo della Porziuncola
28 Nov 2018

Sulle strade del mondo camminò verso Dio

San Giacomo Della Marca
03 Set 2019

Rivivere la conversione di Francesco

III edizione della Cena Medievale: rievocazione storica al convento di Santa Maria della Spineta