GIOVEDÌ della VII sett. del T.O. DEDICAZIONE della BASILICA PAPALE di S. FRANCESCO in ASSISI – FESTA (bianco)
giovedì, 24 maggio 2018
San Giovanni da Capestrano

San Giovanni da Capestrano è uno dei due Santi che, nelle opere d'arte del '400, vengono rappresentati con lo stemma di Cristo Re. Il primo è San Bernardino da Siena, che mostra lo stemma raggiante sulla tipica tavoletta di legno, da lui alzata su tutte le piazze come simbolo di libertà e pegno di pace. Il secondo è San Giovanni da Capestrano, che sventola invece quel luminoso stemma sopra una bandiera spiegata, garrente nell'aria di una ideale battaglia.

Era nato a Capestrano, vicino all'Aquila, nel 1386, da un barone tedesco, ma da madre abruzzese, e il biondo incrocio tra il cavaliere tedesco e la fanciulla abruzzese veniva chiamato "Giantudesco". Studente a Perugia, si laureò e divenne ottimo giurista, ma durante un tempo trascorso in carcere meditò sulla vanità del mondo, come aveva già fatto il giovane San Francesco. Entrò nell'Ordine dove San Bernardino propugnava, nel nome di Gesù, la riforma della cosiddetta "osservanza".

Perugia e i francescani

Una storia di reciproca gratitudine

San Giovanni da Capestrano: iconografia di un predicatore osservante

dalle origini alla canonizzazione (1456-1690)

Giovanni da Capestrano

Sull’autorità del Papa e del Concilio

San Giovanni da Capestrano e la costruzione dell’Europa

A Budapest un incontro per editare l'epistolario del Predicatore francescano

San Giovanni da Capestrano, patrono dei cappelllani militari

Per volontà del beato Giovanni Paolo II

Evangelizzazione e Vocazione

Da Gesù a san Francesco, da san Bernardino a Papa Francesco: annunciatori del Vangelo

Giacomo della Marca: tra Monteprandone e Perugia

Atti del Convegno Internazionale di Studi (Monteripido, 5/11/2011)

I Francescani e gli Ebrei

Giornata di studio a Firenze

Giacomo della Marca tra Monteprandone e Perugia

Convegno di Studi a Monteripido - Perugia

9 articoli totali