ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Per la Giornata mondiale dei poveri, 400 invitati nella Parrocchia dei Frati minori 18 Nov 2019

Un carità generativa, responsabile e responsabilizzante

“I poveri sono tanti, ma la povertà non è soltanto materiale. Oggi ci sono tante forme di povertà: psicologiche, sociali e della solitudine”. Lo ha detto il vescovo diocesano, monsignor Domenico Sorrentino, durante la santa messa celebrata, domenica mattina 17 novembre nella Basilica di Santa Maria degli Angeli, in occasione della Giornata mondiale dei poveri. All’inizio della celebrazione il vescovo ha annunciato il nuovo parrocomoderatore dell'Unità Pastorale di Santa Maria degli Angeli, padre Luca Paraventi.

“Abbiamo nuove forme di povertà inedite con le quali dobbiamo fare i conti – ha aggiunto il vescovo -. Dobbiamo dire che per noi questo è un compito che il Signore ci affida. Non possiamo vivere la vita cristiana senza farci carico dei nostri fratelli. La comunità cristiana della prima ora si faceva carico dei poveri, era una comunità-famiglia. Non si tratta di dare loro nell’immediato, ma dobbiamo metterli in condizione di autonomia. La nostra - ha precisato il vescovo - deve essere una carità generativa, responsabile e responsabilizzante che aiuta le persone a formarsi in piena dignità. Dobbiamo essere una comunità che vive di amore e non lascia nessuno distante, emarginato e solo”.

Il vescovo ha poi esortato il nuovo parroco, già vicario parrocchiale dell’Unità Pastorale poi trasferito a Terni, a non avere paura di riprendere il cammino nella comunità con una nuova responsabilità. "Il pastore - ha affermato il monsignor Sorrentino - ha la sua missione, ma la costruzione del Regno di Dio tocca a ognuno di noi. Prendiamo coscienza di tutte le precarietà, fatiche, persecuzioni, declino storico. Gesù ci vuole riportare a fare esperienza di un cristianesimo che rifiorisce. Dobbiamo rinnovare la famiglia e la vita parrocchiale riportando il vangelo nelle case. Sogno – ha concluso il vescovo - che la comunità di Santa Maria degli Angeli sia in prima linea con la sua adesione al progetto di rinnovamento parrocchiale con le piccole comunità, Comunità Maria Famiglie del Vangelo”.

Al termine della santa messa è seguito il pranzo presso il Centro Pastorale di Santa Maria degli Angeli, a cui hanno preso parte circa 400 invitati insieme al vescovo Sorrentino, all’ambasciatore degli Emirati Arabi Uniti in Italia S. E. Omar Obeid Al Shamsi, che ha anche visitato l'Emporio solidale "7 Ceste", al direttore e vicedirettore della Caritas diocesana, Rossana Galiandro e Anna Rita Cetorelli, alle autorità civili e ai tanti volontari che hanno reso possibile la giornata.



Aiuto Caritas Domenico Sorrentino Famiglia Giornata mondiale Luca Paraventi Parrocchia Poveri Santa Maria degli Angeli Stefano Albanesi

Articoli correlati

24 Mag 2024

Solennità del Corpus Domini alla Porziuncola

Il Programma 2024 delle Celebrazioni liturgiche in Basilica
23 Mag 2024

Carlo Acutis presto santo!

Oggi, 23 maggio 2024, Papa Francesco ha promulgato il Decreto in cui è attribuito un miracolo all'intercessione del Beato Carlo
20 Mag 2024

A un progetto dell'Amazzonia il "Premio Internazionale Francesco d'Assisi e Carlo Acutis"

Prisco: “Economia sostenibile, tema cruciale”; O’Malley: “Questo riconoscimento scuola per uno sviluppo diverso”; Sorrentino: “Da Assisi un laboratorio per una nuova casa comune”
06 Mag 2024

Sto coi frati e zappo l'orto – in cammino verso il ben-essere

Un iniziativa dei Frati Minori della Parrocchia di Santa Maria della Pietà di Umbertide sulla cura del creato
24 Apr 2024

Chi ha creato tutto questo, era sicuramente innamorato

L’inaugurazione del progetto Assisi Terra Laudato Si’
19 Apr 2024

«Creare casa» (Christus vivit, 217)

61ª Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni
25 Apr 2024

Benedetti... benediciamo!

Siamo andati a conoscere l’Angolo delle Benedizioni: si tratta di un servizio attivato da qualche anno nel cuore del Santuario di S. Maria degli Angeli



  • 11 Apr 2024

    Pregò e disse: Ave Maria

    Presentazione a Stroncone di quella che si ritiene essere, al momento, la più antica versione dell'Ave Maria: risale al Trecento