MERCOLEDI della XXIV sett. del T.O S. GIUSEPPE DA COPERTINO, sacerdote I O. – MEMORIA (bianco)
mercoledì, 18 settembre 2019
Il transito di San Francesco alla Porziuncola 03 Ott 2015

Vangelo e fraternità, le consegne del Poverello

Oggi, come nel 1226, il 3 ottobre, giorno in cui Francesco è andato alla casa del Padre, cade nel giorno di sabato. In memoria di quell’evento, nella Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola si sono celebrati i solenni Primi Vespri “nel Transito di San Francesco”. Ogni cosa ha cercato di riportarci a quel momento che ha visto un santo restituire lo spirito al suo Signore, quel Signore che già in vita gli aveva mostrato il Suo amore, quel Signore che Francesco ha tanto amato.

È questo incontro mirabile di cui si è fatto memoria oggi, e del quale abbiamo ancora una volta voluto rendere grazie a Dio aiutati dalla Corale della Poziuncola, diretta dal nostro P. Maurizio Verde, con il “Cantico delle Creature”, “O sanctissima anima”, l’antifona “Francisco pauper et humilis”: canti che hanno commosso molti dei presenti.

Ha presieduto i solenni Vespri S.E. Rev.ma Mons. Dante Lafranconi, vescovo di Cremona, con l’assistenza di S. Em.za Nicora Card. Attilio, Legato Pontifico per le Basiliche Papali, e molti altri vescovi della Regione Lombardia e dell’Umbria.

Nell’omelia, dopo la lettura biblica e delle fonti francescane, Mons. Lafranconi ha esortato i fedeli ricordando loro che nella celebrazione odierna, come ogni volta che commemoriamo gesta ed episodi dei santi come Francesco, non ci limitiamo a farne memoria ma da loro stessi riceviamo delle consegne.

Ai frati in particolare, con le parole: “io ho fatto la mia parte, la vostra Cristo ve la insegni”, Francesco chiede di non desiderare di imitare la sua vita ma di ascoltare quello che Cristo intende insegnato loro. Chiede a loro di vivere il Vangelo nel suo stile, lui che dopo aver ascoltato l’invito del crocifisso di San Damiano: “Và e ripara la mia casa”, non trovò strada migliore se non vivere il Vangelo, come prima di lui fecero i discepoli di Cristo. È ascoltando il Vangelo qui alla Porziuncola che Francesco iniziò a rispondere a quel mandato, cercando di vivere l’amore fraterno, esortando tante volte anche i suoi fratelli a vivere questo amore. Quante volte chiese ad essi di amarsi, di essere pazienti, di usare amore vicendevole, di attrarre all’amore anche i briganti …

Un’altra consegna, lasciata a tutti da san Francesco, attraverso il gesto della benedizione impartita prima di morire alla sua città, è l’annuncio della fraternità in quanto forza della società. Oggi infatti, in un tempo in cui sembra che la società sia animata da una sorta di individualismo imperante, di indifferenza, di paura dell’altro, la fraternità può essere la risposta per recuperare una società più umana. Disseminando la capacità di stima reciproca e di cordialità sincera, soprattutto negli ambienti politici, si può raggiungere meglio l’obbiettivo del bene comune che ogni società dovrebbe avere.

Mons. Lafranconi ha voluto poi concludere la sua esortazione prendendo spunto da una delle Ammonizioni di San Francesco, dicendo che l’invito ora per noi è quello di fare ciò che la vita quotidiana ci propone e di rendere quel tessuto in cui siamo chiamati a vivere, un tessuto di fraternità.

Dopo l’intervento del Vescovo sono stati presentati i doni della regione Lombardia alla Cappella del Transito, e al termine del Vespro è stata impartita la benedizione solenne di S. Em. za Nicora Card. Attilio con indulgenza plenaria per i presenti che avessero avuto il desiderio di riceverla e le dovute disposizioni.

 

Torna al Programma della Celebrazione nazionale di SAN FRANCESCO, Patrono d’Italia



Attilio Nicora Basilica di Santa Maria degli Angeli Cantico delle Creature Corale Porziuncola Dante Lafranconi Fraternità Lombardia Maurizio Verde Primi Vespri Transito di San Francesco Vangelo

Articoli correlati

07 Ago 2019

Chiara, un’altra Maria

Il Vangelo “al femminile”
09 Lug 2019

Un prezioso momento di confronto nello spirito di San Francesco

Iniziato a Taizé il V Capitolo dei Frati Minori Under Ten
28 Giu 2019

La Porziuncola, una porta sempre aperta…anche la sera!

Apertura serale estiva dal 1 luglio al 14 settembre
20 Giu 2019

Malta alla Porziuncola

Incontro tra le fraternità OFS
17 Giu 2019

Processione del Corpus Domini a Santa Maria degli Angeli

Informazioni e itinerario
11 Giu 2019

Online il nuovo sito internet Porziuncola.org

Uno strumento nuovo, potente ed efficace in attesa o come prolungamento dell’incontro con i pellegrini
14 Set 2019

Non scandalizzatevi della croce del Signore, abbracciatela con amore

“Oggi brilla nella Chiesa lo splendore della croce del Signore”