Dove Siamo > San Damiano - ASSISI

Luogo fontale dell’esperienza di Francesco e Chiara d’Assisi

San Damiano - serale
San Damiano - serale

Celebrazioni di Natale

Festa del Cantico (13-20 set 2015)

Festa del VotoFesta del Crocifisso


INDIRIZZI, TEL & EMAIL

ORARI CELEBRAZIONI
 
ORARI SANTUARIO
 
CELEBRAZIONI EXTRA COME RAGGIUNGERCI

Il Celano la chiama “chiesa antica e diroccata”: luogo della conversione di Francesco, nel quale il Santo ascoltò la voce del Crocifisso: “Va’ e ripara la mia casa”. Egli restaurò la chiesa e vi adattò il protomonastero per santa Chiara. Due anni prima di morire, vi compose il Cantico delle Creature.

A San Damiano, santa Chiara per 42 visse e vi morì, dopo aver ottenuto dal Papa l’approvazione della sua Regola.

Proprio a San Damiano si snodano tutti gli episodi della sua vita penitente e nascosta.

Il minuscolo coro, dove le prime sorelle si riunivano per la preghiera in comune.

L'oratorio di santa Chiara: è il luogo - decorato da affreschi della fine del Trecento - praticato da lei inferma. A lato dell'altare sulla sinistra, in un incavo nella parete, è il luogo dell'Eucaristia. da qui, la Santa, malata, prostrata dinanzi al Santissimo Sacramento e "fattasi trascinare" dalle consorelle sino all'uscio del refettorio, con l'Eucaristia in mano, respinse coraggiosamente i Saraceni di Federico II nel settembre del 1240, liberando il monastero e la città di Assisi.

Il dormitorio di Santa Chiara: uno spoglio e disadorno stanzone nel quale le prime sorelle prendevano il loro riposo, distese su giacigli di paglia. Da qui, la Santa, nella notte di Natale del 1252, per singolare prodigio, potè vedere le sacre funzioni celebrate nella chiesa di san Francesco in Assisi. Per questo singolare episodio, la Santa è stata dichiarata "patrona della televisione". Qui Chiara morì la sera dell'11 agosto 1253, dopo aver difeso il diritto di poter rimanere povera come Gesù e come le aveva insegnato Francesco.

Il refettorio: il luogo ove la santa e le sue compagne consumavano i loro pasti frugali e che fu teatro di numerosi episodi mirabili.

Accanto alla semplice chiesetta, dal lontano 1260 si perpetua la presenza di una comunità di Frati minori.

Il convento, dopo la soppressione italiana, fu riscattato da Lord Ripon nel 1879, e ceduto in proprietà alla Curia Generalizia dei Frati Minori nel 1983. Attualmente è sede di Noviziato.

San Damiano - giorno Refettorio Chiostro di S. Chiara Chiostro con campanile Dormitorio Oratorio Coro Tabernacolo Chiesa





Articoli correlati


27/09/2016  00:10
L’autorità al servizio dell’umanità
Incontro del Min. gen. con i Definitori, Guardiani e Formatori della Provincia umbra

26/09/2016  
LUNEDÌ della XXVI sett. del T.O.
FERIA (verde)

25/09/2016  00:12
Una vita fatta servizio
Ordinazione diaconale di fr Edoardo, fr Massimo e fr Francesco Pio

23/09/2016  10:09
Il direttore del coro
Liturgicamente parlando

22/09/2016  
GIOVEDÌ della XXV sett. del T.O.
FERIA (verde)

20/09/2016  18:55
Appello di pace 2016
Sottoscritto al termine dell’incontro di preghiera di Assisi