ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Preghiera Ecumenica per la Pace in Porziuncola 28 Ott 2015

I cristiani e l’alternativa della Misericordia

Dopo aver vissuto un primo momento interreligioso al Sacro Convento, la preghiera per la Pace è proseguita in serata dinanzi alla Porziuncola con un animo fortemente ecumenico.

A nome del Custode, p. Rosario Gugliotta, e di tutti i frati del convento Porziuncola, fra Mauro Botti ha accolto i convenuti, fratelli in Cristo, in questo luogo caro a San Francesco e da otto secoli scrigno prezioso in cui uomini e donne di tutto il mondo si ritrovano per innalzare al Padre delle misericordie le loro invocazioni e preghiere.

L’attuale edizione dello Spirito di Assisi, che ha come tema “La Pace ferita. Travisamento di Dio, sfiguramento dell’uomo. L’alternativa della Misericordia”, e stamane oggetto di dibattito e di confronto da un punto di vista interreligioso, ieri sera si è fatta preghiera tra cristiani uniti dalla presenza del Cristo Risorto, nostra Pace. Gesù Cristo è vero rivelatore di Dio e figura dell’uomo perfetto: nella sua conoscenza e nella comunione con Gesù è possibile non travisare il volto di Dio e di non avere una immagine sfigurata dell’uomo, in se stesso e in relazione con il resto della creazione.

L’invocazione per l’unità e la pace è stata proposta a partire da alcune figure bibliche incontrate da Gesù nel suo cammino per le strade della Terra Santa, persone che hanno incontrato in lui il vero volto di Dio e dell’uomo, un volto che ha come caratteristica inconfondibile e imprescindibile la misericordia.

A ciascuno dei cinque responsabili di Comunità cristiane presenti nel nostro territorio è stata affidata un’icona biblica, affinché potessero aiutare i presenti a meditare su come queste persone hanno incontrato il volto di misericordia del Padre e di come l’incontro con questo volto li abbia resi più uomini nel rapporto con se stessi e nelle relazioni con gli altri.

  1. Mons. Domenico Sorrentino, Vescovo di Assisi, ha offerto una meditazione su “Zaccheo” (Lc 19,1-10);
  2. P. Ionu? Radu, parroco della Comunità ortodossa rumena di Perugia, ha meditato sulla figura de “l’Adultera” (Gv 8,1-11)
  3. P. Vladimir Laiba, presbitero della Chiesa Ortodossa del Patriarcato Ecumenico, ha meditato su “Pietro” (Lc 22,54-62)
  4. Pawel Andrzej Gajewski, pastore della chiesa evangelica valdese di Perugia e della chiesa evangelica metodista di Terni (Unione delle Chiese metodiste e valdesi d’Italia), ha proposto un sermone sul “Ladrone” (Lc 23,39-43)
  5. Infine P. David Faulks, presbitero anglicano della Diocesi di Leicester (Inghilterra) e membro del Terz’Ordine francescano anglicano, ha pronunciato in inglese una meditazione su “Paolo” (Ef 2,1-10) distribuita in Basilica tradotta in italiano.

La preghiera si è conclusa con la recita comunitaria della Preghiera dell’Anno della Misericordia, a cui è seguita la benedizione del Vescovo su tutti i presenti.

 

Preghiera per l’anno della Misericordia:

Signore Gesù Cristo,
tu ci hai insegnato a essere misericordiosi come il Padre celeste,
e ci hai detto che chi vede te vede Lui.

Mostraci il tuo volto e saremo salvi.

Il tuo sguardo pieno di amore liberò Zaccheo e Matteo
dalla schiavitù del denaro;
l’adultera e la Maddalena dal porre la felicità solo in una creatura;
fece piangere Pietro dopo il tradimento,
E  assicurò il Paradiso al ladrone pentito.

Fa’ che ognuno di noi ascolti come rivolta a sé la parola che dicesti
alla samaritana: Se tu conoscessi il dono di Dio!

Tu sei il volto visibile del Padre invisibile,
del Dio che manifesta la sua onnipotenza
soprattutto con il perdono e la misericordia:

fa’ che la Chiesa sia nel mondo il volto visibile di Te,
suo Signore, risorto e nella gloria.

Hai voluto che i tuoi ministri fossero anch’essi rivestiti di debolezza
per sentire giusta compassione per quelli
che sono nell’ignoranza e nell’errore:
fa’ che chiunque si accosti a uno di loro si senta atteso,
amato e perdonato da Dio.

Manda il tuo Spirito e consacraci tutti con la sua unzione
perché la tua Chiesa con rinnovato entusiasmo
possa portare ai poveri il lieto messaggio
proclamare ai prigionieri e agli oppressi la libertà
e ai ciechi restituire la vista.

Lo chiediamo a te che vivi e regni con il Padre e lo Spirito Santo
per tutti i secoli dei secoli.
Amen



Basilica di Santa Maria degli Angeli Cristiani Domenico Sorrentino Ecumenismo Mauro Botti Ortodossi Pace Porziuncola Preghiera Rosario Gugliotta

Articoli correlati

19 Apr 2024

«Creare casa» (Christus vivit, 217)

61ª Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni
18 Apr 2024

Assisi: un gol da 1 milione e mezzo di euro per il campanile!

Vanno eseguiti alcuni improcrastinabili lavori al campanile della Basilica di Santa Maria degli Angeli. “Mettiamo in sicurezza un simbolo dell’Italia”, afferma il Commissario straordinario, Guido Castelli
10 Apr 2024

Corso “Dove sei?” per uomini e donne single dal 24 al 27 MAGGIO 2024

Un percorso triennale sui tre Sacramenti della Iniziazione Cristiana
31 Mar 2024

Questa è la vera Pasqua

Terzo giorno ovvero Veglia pasquale e Domenica di Risurrezione
30 Mar 2024

Con ingiusta condanna fu tolto di mezzo

Seconda giornata del Triduo Pasquale: Via Crucis, Passio Domini e Processione del Cristo morto
29 Mar 2024

Amore senza data di scadenza

Prima giornata del Triduo Pasquale: Messa in coena Domini e Reposizione
19 Apr 2024

«Creare casa» (Christus vivit, 217)

Domenica, 21 aprile 2024: 61ª Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni



  • 13 Mar 2024

    DA ASSISI A UR

    3° anniversario del viaggio di papa Francesco in Iraq