LUNEDÌ della XVI sett. del T.O. S. BRIGIDA, religiosa, patrona d’Europa – FESTA (bianco)
lunedì, 23 luglio 2018

Sacro Speco - NARNI

Image

Sacro Speco - NARNI


È il luogo francescano più antico della Valnerina. I Primi eremiti vi arrivarono verso il 1000, vi trovarono una grotta e costruirono una cappella. San Francesco vi arrivò nel 1213 e vi ritornò ancora: qui ascoltò il suono della viola dell’angelo e trasformò l’acqua in vino. Infatti narra Tommaso da Celano: «Nel tempo in cui presso l’eremo di Sant’Urbano era afflitto da gravissima malattia, san Francesco chiese con languida voce del vino, ma gli fu risposto che non c’era da dargliene. Volle allora che portassero dell’acqua, e quando gli fu recata la benedisse col segno della croce. Subito quell’elemento, cambiando specie, perdette il proprio sapore e ne acquistò un altro. Divenne ottimo vino ciò che era acqua pura, e quanto non potè la povertà, lo offerse la santità. Gustatone, l’uomo di Dio risanò con tanta prestezza, che se della meravigliosa guarigione fu causa quel cambiamento, del mirabile cambiamento stesso fu testimone la mirabile guarigione».

Il conventino si sviluppò con san Bernardino da Siena. L’antica cappellina di San Silvestro, presenta preziosi affreschi trecenteschi. Dietro l’abside resta il pozzo da cui fu attinta l’acqua che Francesco trasformò in vino.

Oltre alla grotta di san Francesco, è possibile visitare il tugurio, l’oratorio del santo e la colonna su cui l’angelo avrebbe suonato la sua cetra per confortare un attimo di malinconia del Santo; senza dimenticare le grotte di sant’Antonio e di san Bernardino.

Chiuso nel 1916, venne riaperto nel 1942. Oggi l’Eremo si caratterizza per essere una Casa di preghiera. Vi si svolge anche servizio parrocchiale presso la parrocchia di Vasciano.

29 Lug

Lo Speco francescano di Narni: ricordi, memorie, fotografie

Presentazione del libro, domenica 29 luglio
Sacro Speco - NARNI
sacrospeco@gmail.com - Tel. 0744.743392

Lo Speco francescano di Narni: ricordi, memorie, fotografie

Presentazione del libro, domenica 29 luglio

La mia Pasqua: un cammino per scegliere ancora Dio

Testimonianza di Samuela al Triduo Pasquale vissuto al Sacro Speco di San Francesco

Pasqua 2018 allo Speco di Narni

Lunedì in albis la Messa della Pace

Miracoli di San Francesco sul modello evangelico

L’acqua cambiata in vino allo Speco di Narni

Natale al Sacro Speco

Appuntamenti di preghiera con la fraternità

L’eremo di Soffiano: tra cielo e terra

Alla scoperta degli eremi francescani delle Marche

Come Raggiungerci



Indicazioni stradali

In auto: A1 - Uscita Orte proseguire sulla E45 uscendo a Narni scalo. Seguire poi le indicazioni per Sacro Speco di S. Urbano.

In treno:

  • FS Roma-Firenze (via Foligno) fermata Narni-Amelia;
  • FS Roma-Ancona (via Foligno) fermata Narni-Amelia.

Orari


Apertura del Santuario
Tutti i giorni, dalle 8.30 alle 19.30.
NB: Durante le celebrazioni delle Sante Messe il Chiostro sarà chiuso

Celebrazioni comunitarie

  • 6.30 Ufficio delle Letture
  • 6.50–7.40 Meditazione
  • 7.40 Lodi mattutine
  • 12.15 Ora Sesta
  • 18.00 (eccetto il Venerdì) S. Messa
  • 18.30-19.30 (dal Lunedì al Giovedì) Adorazione eucaristica
  • 19.30 Vespri
  • 21.00 Compieta (Venerdì personale)

Solo il Venerdì (variazioni rispetto all’orario feriale)

  • 15.15 Via Crucis
  • 16.00 S. Messa presso l’Oratorio di San Francesco

Domenica e Festivi

  • 07.30 Ufficio delle Letture – Meditazione – Lodi mattutine
  • 11.00 S. Messa
  • 18.00 S. Messa
  • 19.30 Vespri

Accoglienza & Contatti


Convento Sacro Speco
Strada Sant’Urbano, 140
05035 Narni (TR)
Tel. e Fax: 0744.743392
e-mail: sacrospeco@gmail.com
www.sacrospeco.com
Pagina Facebook

Concordando preventivamente con il padre Guardiano è possibile trascorrere periodi di ritiro, preghiera e silenzio guidati da un frate della comunità.

In foresteria, in autogestione, religiosi/e e laici che desiderano fare esperienza di eremo, partecipando ai ritmi della vita di preghiera della fraternità e se lo desiderano essere guidati o avere un confronto con un frate.

In convento si accolgono al massimo 2 sacerdoti o religiosi per volta.