GIOVEDÌ della I sett. di Avvento S.FRANCESCO SAVERIO, sacerdote - MEMORIA (bianco)
giovedì, 03 dicembre 2020

San Francesco - MONTELUCO

Image

San Francesco - MONTELUCO


Monteluco fu un monte sacro (lucus) già dall’antichità, abitato dagli eremiti durante il primo millennio del cristianesimo.

Romitorio francescano fin dal 1212 quando fu visitato da san Francesco e gli venne affidata dai monaci eremiti del Monteluco la cappella di Santa Caterina, attorno alla quale si svilupparono le prime cellette, nucleo del futuro ritiro francescano. La tradizione è costante nell’indicare anche il pozzo di san Francesco, una piccola sorgente ancora zampillante, che il Santo fece scaturire miracolosamente dal vivo scoglio, presso la grotta da lui abitata.

Sia dalle caratteristiche cellette del conventino, che dalle grotte nel bosco è testimoniata la presenza dei santi Francesco, Antonio da Padova, Bonaventura, Bernardino da Siena.

Oltre a questi si deve ricordare la presenza di tanti altri religiosi che si ritirarono lassù per vivere più spiritualmente la Regola: in modo particolare il beato Francesco da Pavia, che qui morì il 16 agosto 1454. Il beato Leopoldo da Gaiche vi fondò il Ritiro nel 1788 e qui morì il 2 aprile 1815; è venerato nella Cappella a lui dedicata. L’arcivescovo di Spoleto Giovanni Maria Mastai, futuro Pio IX, fece parte della fraternità del Terz’Ordine Francescano di Monteluco.

Dalla soppressione italiana divenne proprietà del Comune di Spoleto.

Fu casa di Noviziato ed è ora casa di "Postulandato" per i giovani aspiranti alla vita francescana e Casa di Esercizi Spirituali. Vi si svolge il servizio di pastorale parrocchiale.

Il fascino delle origini

L’eremo di Monteluco

Un padre, una colonna, un simbolo della nostra Provincia

Omelia del Ministro provinciale alla s.Messa in suffragio di p.Bonaventura Vergari

Pasqua di p.Bonaventura Vergari

Lunedì 9 marzo, alle 11 in Porziuncola, il rito funebre

Venite e vedrete…

Tre giovani iniziano il cammino del postulato a Monteluco

A chiunque ha, verrà dato e sarà nell'abbondanza

Rinnovo della professione religiosa di 4 giovani frati

Erano davvero le quattro del pomeriggio!

Sei giovani fanno il loro ingresso al Postulato di Monteluco di Spoleto

Come Raggiungerci



Indicazioni stradali

In auto: Superstrada Flaminia (SS 3) fino a Spoleto all’incrocio per Monteluco; svoltare a destra (se provenite da Terni) o a sinistra (provenendo da Foligno); proseguite per 7 km fino a Monteluco.

In treno: FS Roma-Ancona fermata Spoleto; uscendo a sinistra partenza dei bus dal piazzale della stazione FS.

Orari della Comunità


Giorni feriali
Lodi 6.45
Giovedì: Adorazione 7.15
Ufficio delle Letture e Ora Media 12.30
Vespri 18.00
S. Messa 18.15 (dal lunedì al venerdì)

Sabato
S. Messa 7.15
Vespri e Adorazione 18.00

Domenica
Lodi 7.30
Messa 10.30
Ora Media 12.45
Vespri e Adorazione 18.00

Agosto - Domenica:
Messa 19.00


Orari di Apertura del Santuario
Mattina 9.00-12.00
Pomeriggio 15.00 - 18.00

Accoglienza & Contatti


Convento S. Francesco di Monteluco
06049 SPOLETO (PG)
Tel. e Fax 0743.40711
conventomonteluco@gmail.com

Tel. Postulato: 0743.40735

La comunità accoglie in prevalenza gruppi per Esercizi Spirituali organizzati.

Inoltre, concordando preventivamente con il padre Guardiano, è possibile (per frati, sacerdoti e giovani) trascorrere giornate di ritiro, preghiera e silenzio.