ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Solennità di Maria Regina nella nostra Infermeria provinciale della Porziuncola 23 Ago 2019

L'offerta di sé: un patire che diventa agire

A pochi giorni e a coronamento della Solennità dell’Assunzione della B.V.Maria in cielo, la festa di Maria Regina ha rappresentato un momento importante per la nostra Infermeria provinciale della Porziuncola, luogo nel quale – come lo ha definito il Ministro provinciale – “si manifesta l’amore e la fedeltà di Dio e quella dei fratelli che vi sono ospitati”.

L’infermeria – affidata alla responsabilità di p. Marco Banfi – è una parte del Convento opportunamente attrezzata e gestita per ospitare i frati anziani e non autosufficienti o malati. È il luogo in cui i frati vivono l’ultimo tratto, spesso faticoso e segnato dal dolore, della loro vita.

Da qualche anno la Vergine Maria Regina è stata dichiarata Patrona principale dell’Infermeria, motivo per cui nella giornata di ieri, nella piccola ma accogliente chiesetta, il Ministro provinciale, p. Claudio Durighetto, il Custode e il Vicario della Porziuncola assieme a tutti i frati che vi sono ospitati, hanno reso omaggio e si sono affidati sotto il manto della Vergine.

Nella suo omelia, p.Claudio ha ricordato che la dimensione della regalità, in Dio, non è mai sganciata da quella del servizio e che la Vergine “raccoglie, col suo manto regale, la dimensione del servizio, legandola indissolubilmente a quella della regalità”.

La Celebrazione è stata anche l’occasione per rinnovare la Consacrazione a Maria affidando a Lei “ogni tempo” della nostra vita e farlo diventare occasione di benedizione a Dio.

La realtà dell’Infermeria è sempre bisognosa di sostegno e negli anni la generosità è stata sempre straordinaria. Vogliamo ricordare che è possibile sostenere l’attività della nostra Infermeria provinciale, ogni piccolo aiuto è per noi prezioso per garantire le cure di questi nostri fratelli.

Affidiamo a Maria, con questa preghiera, i nostri fratelli e la loro vita.  

OH! MARIA,
REGINA DI PIETA’,
PONI LA TUA MANO SULLA NOSTRA FRONTE
ED OTTIENICI MENTI PACATE.
SOVRANA POTENTE,
OFFRI I NOSTRI CUORI AL FIGLIO TUO SIGNORE
COME DONO.
TU CHE SEI AMICA DEGLI UOMINI
E PREGHI PER LORO,
AMEN.  



Aiuto Claudio Durighetto Giuseppe Renda Infermeria provinciale Maria Regina Porziuncola

Articoli correlati

19 Apr 2024

«Creare casa» (Christus vivit, 217)

61ª Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni
18 Apr 2024

Assisi: un gol da 1 milione e mezzo di euro per il campanile!

Vanno eseguiti alcuni improcrastinabili lavori al campanile della Basilica di Santa Maria degli Angeli. “Mettiamo in sicurezza un simbolo dell’Italia”, afferma il Commissario straordinario, Guido Castelli
10 Apr 2024

Corso “Dove sei?” per uomini e donne single dal 24 al 27 MAGGIO 2024

Un percorso triennale sui tre Sacramenti della Iniziazione Cristiana
31 Mar 2024

Questa è la vera Pasqua

Terzo giorno ovvero Veglia pasquale e Domenica di Risurrezione
30 Mar 2024

Con ingiusta condanna fu tolto di mezzo

Seconda giornata del Triduo Pasquale: Via Crucis, Passio Domini e Processione del Cristo morto
29 Mar 2024

Amore senza data di scadenza

Prima giornata del Triduo Pasquale: Messa in coena Domini e Reposizione
18 Apr 2024

Assisi: un gol da 1 milione e mezzo di euro per il campanile!

Vanno eseguiti alcuni improcrastinabili lavori al campanile della Basilica degli Angeli. “Mettiamo in sicurezza un simbolo dell’Italia”, afferma il Commissario straordinario, Guido Castelli



  • 11 Apr 2024

    Pregò e disse: Ave Maria

    Presentazione a Stroncone di quella che si ritiene essere, al momento, la più antica versione dell'Ave Maria: risale al Trecento