DOMENICA III DI PASQUA (bianco)
domenica, 18 aprile 2021
La Pasqua nella Basilica di Santa Maria degli Angeli 05 Apr 2021

La vittoria del guerriero innamorato

La Domenica di Pasqua alla Porziuncola è stata illuminata da un sole splendente, una luce che rimanda al cero pasquale, acceso nella veglia della notte passata, e al passo di Giovanni: “La luce splende nelle tenebre, e le tenebre non l’hanno sopraffatta”. Nella mattinata si sono succedute le celebrazioni eucaristiche, culminate nella solenne liturgia delle 11.30 presieduta dal Ministro provinciale, p. Francesco Piloni.

Nella sua omelia, p. Francesco ha esortato a guardare al “guerriero innamorato”, a Gesù Cristo, che è sceso in battaglia contro la morte perché non ha voluto che nessuno di noi si perdesse. Anche il più grande dei nostri dolori, infatti, non può vincere sulla grandezza di Dio. Il grande protagonista del Vangelo pasquale è il sepolcro, un luogo segno di tutte quelle morti che abitano la nostra vita.

È lì che accorrono sia la Maddalena, che Pietro e Giovanni ed è lì che dobbiamo indirizzare oggi il nostro sguardo. Per poter credere e conoscere in verità occorre una posizione di apertura, che lasci cadere tutti i pregiudizi e le precomprensioni. Allora, è solo l’amore che permette di conoscere veramente perché ci pone in questa prospettiva larga. Tutto ciò che si compie nell’amore resta per sempre perché ha il gusto dell’eternità. E’ nelle nostre relazioni che Dio ci aspetta, in tutti i luoghi della nostra vita quotidiana, dove siamo chiamati a spenderci, a perdonare, a ripartire, a far fiorire la giustizia e la lealtà.
“Signore – ha concluso il Ministro – io credo in te. Tu sei il mio salvatore e mi hai amato. Tu sei il guerriero innamorato e hai dato a ogni mio dolore il tempo contato. La vita ha vinto, la morte è morta. Alleluia!”

La giornata pasquale si è conclusa con i Vespri solenni presieduti dal Custode della Porziuncola, p. Massimo Travascio. Nella sua meditazione, egli ha ricordato che l’orizzonte che si apre per tutti i battezzati con la Pasqua è la santificazione, il riscoprire la preziosità dell’essere figli di Dio e poter vivere una vita di comunione con Lui e i fratelli.



Custode della Porziuncola Francesco Piloni Massimo Travascio Ministro provinciale Pasqua Porziuncola

Articoli correlati

12 Apr 2021

Ite ad Joseph

Solennità e Anno di San Giuseppe a Santa Maria degli Angeli
04 Apr 2021

Il profumo di una vita nuova

Veglia Pasquale in Porziuncola
03 Apr 2021

Attraverso la ferita del costato si è manifestato il cuore di Dio

Celebrazione della Passione del Signore nel Venerdì Santo
02 Apr 2021

La scuola del pane

Celebrazione Eucaristica nella Cena del Signore
02 Apr 2021

Contemplare la Croce del Signore è contemplare il Mistero della nostra redenzione

Riflessione di fr Fabio Nardelli al Venerdì Santo
01 Apr 2021

Dante nostro

Il sommo poeta e i francescani
18 Apr 2021

Aggiornamento condizioni di salute di p. Emidio Alessandrini

Comunicato di domenica 18 Aprile 2021