ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Natale 2020 alla Porziuncola 26 Dic 2020

Testimoni di un Dio che si è fatto incontrabile

Il giorno di Natale alla Porziuncola, in quest’anno di pandemia, non ha visto la Basilica di Santa Maria degli Angeli riempirsi come gli altri anni e non è stato caratterizzato dal consueto flusso ininterrotto di pellegrini che sostavano in preghiera all’interno della piccola chiesa. Come ha affermato p. Francesco Piloni nell’omelia della solenne celebrazione eucaristica delle 11.30: “È un Natale più modesto, ma certamente più vero, un Natale insicuro, fragile ma per questo così vicino al Natale di Gesù”.

Il Ministro provinciale ha proseguito esortando a guardare Gesù, a come Lui accorcia le distanze per venire a riscattarci. L’Emanuele, il Dio con noi, fa questo perché vede che l’uomo è stato rapito dal peccato e dalle tenebre. Si è illuso di poter bastare a se stesso, di potercela fare da solo, ma ha scoperto di essere in realtà impaurito, fragile, insicuro.

Gesù, allora, si incarna nella storia per pagare il riscatto e liberarci dalla schiavitù in cui siamo caduti. Dio si offre a noi e ci lascia liberi persino di rifiutarlo. Noi, però, siamo riuniti perché lo vogliamo accogliere. Proprio questa è l’azione che deve contraddistinguere le nostre vite e ci è dato in questo anno speciale un modello da seguire che è San Giuseppe.

Come afferma Papa Francesco nella lettera Patris corde: “La vita spirituale che Giuseppe ci mostra non è una via che spiega, ma una via che accoglie”. Dio non si merita, Dio si accoglie e l’uomo diventa ciò che accoglie. Accogliendo la luce vera, il Natale di Gesù, ci viene dato il potere di diventare figli di Dio.

La giornata del Natale si è conclusa alla Porziuncola con la celebrazione dei Secondi Vespri solenni in cui p. Francesco Piloni, commentando la lettura breve tratta dalla lettera di San Giovanni, ha sottolineato come da questa giornata e dall’evento della nascita di Gesù che abbiamo celebrato siamo tutti inviati a testimoniare la bellezza di un Dio che si è fatto incontrabile. Siamo tutti mandati a raccontare e ad annunciare l’amore di Dio: la Chiesa, liberata dal debito che la opprimeva, ha il debito di dover portare il Natale autentico a tutti coloro che non lo vivono.

Dalla Porziuncola vi lasciamo, allora, con questo meraviglioso canto per augurarvi un Santo Natale del Signore!



Celebrazione eucaristica Francesco Piloni Ministro provinciale Natale Porziuncola Presepe San Giuseppe

Articoli correlati

15 Lug 2024

Donagli di esultare nella liturgia del Cielo

All'età di 82 anni e dopo 13 di malattia è deceduto Pasquale Dettori, Frate minore e Presbitero sardo
11 Lug 2024

Master di Pastorale Vocazionale 2024-25

Predisporsi a prestare attenzione; 9^ edizione del Master
09 Lug 2024

Tutti in paradiso

Presentiamo il programma delle celebrazioni e degli appuntamenti del Perdono 2024 e le parole indirizzateci dal Ministro generale
04 Lug 2024

Tuo è il giorno e tua è le notte

Sebbene ingombra dl ponteggi e non ancora del tutto fruibile, avviata il 1° luglio l'apertura serale della basilica: fino al 3 ottobre
26 Giu 2024

Tuo è il giorno e tua è la notte

Apertura serale della Porziuncola
24 Giu 2024

“Tu sei sacerdote per sempre”

Alla Porziuncola l’ordinazione presbiterale di fra Nicola Taddeo Ciccone
15 Lug 2024

Donagli di esultare nella liturgia del Cielo

All'età di 82 anni e dopo 13 di malattia, è deceduto Pasquale Dettori, Frate minore e Presbitero sardo



  • 03 Giu 2024

    Bentornata a casa!

    Dopo alcuni mesi di assenza la Pala trecentesca di Prete Ilario ritrova la sua collocazione: più bella e più sicura