ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator
Professione temporanea di fr. Edoardo D’Urso 21 Feb 2023

Destinatari di una misericordia infinita

La Provincia Serafica di San Francesco d’Assisi di Umbria e Sardegna, dopo aver celebrato nella mattinata di sabato 18 febbraio la festa della Vocazione francescana e degli anniversari alla Porziuncola, ha potuto gioire nel pomeriggio per il dono di un nuovo fratello, fr. Edoardo D’Urso, che ha professato per la prima volta i voti di castità, obbedienza e povertà nelle mani del Ministro provinciale, fr. Francesco Piloni nel santuario di San Damiano.

Il Ministro, nella sua omelia, ha ricordato che quello che si compie oggi è un dono del Signore e fr. Edoardo può riceverlo senza alcun merito perchè, come ogni figlio di Dio, è destinatario di una misericordia infinita. P. Francesco ha proseguito notando come i vangeli di queste domeniche siano orientati a una formazione del cuore del discepolo. La radice dello spirito delle Beatitudini non è in noi ma nel Padre e, proprio perché siamo figli, siamo resi capaci di vivere in conformità a questo grande amore. La missione di Gesù dunque è creare una fraternità nuova, capace di perdonarsi e di dare il perdono. San Francesco ha compreso questo come possiamo leggere nell’ammonizione undicesima: “Al servo di Dio nessuna cosa deve dispiacere eccetto il peccato. E in qualunque modo una persona peccasse e, a motivo di tale peccato, il servo di Dio, non più guidato dalla carità, ne prendesse turbamento e ira, accumula per se come un tesoro quella colpa. Quel servo di Dio che non si adira né si turba per alcunché, davvero vive senza nulla di proprio. Ed egli è beato perché, rendendo a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio, non gli rimane nulla per sé.”Per Francesco, l’unica cosa che può guarire il cuore del fratello è la notizia dell’amore più grande, l’amore incondizionato, l’amore che perdona, cioè il continuare ad amarlo senza fermarsi al dolore che gli ha procurato.

“L’augurio per te, Edoardo – ha concluso p. Francesco – è di vivere in pienezza questo salmo. Fallo diventare il tuo salmo:

Benedici il Signore, anima mia,
quanto è in me benedica il suo santo nome.
Benedici il Signore, anima mia,
non dimenticare tutti i suoi benefici.

Egli perdona tutte le tue colpe,
guarisce tutte le tue infermità,
salva dalla fossa la tua vita,
ti circonda di bontà e misericordia. 

Misericordioso e pietoso è il Signore,
lento all’ira e grande nell’amore.
Non ci tratta secondo i nostri peccati
e non ci ripaga secondo le nostre colpe.”



Castità Convento Annunziata Edoardo D’Urso Eremo delle Carceri Francesco Piloni Frati Ministro provinciale Obbedienza Porziuncola Povertà Professione San Damiano

Articoli correlati

22 Feb 2024

Francesco, il Somigliante

Primo appuntamento del ciclo di Predicazioni quaresimali alla Porziuncola
17 Feb 2024

Beato lui!

Una giornata di festa a Stroncone per il beato Antonio al Convento San Francesco
12 Feb 2024

Inizia il Tempo di grazia della Santa Quaresima

Prepariamo i nostri cuori all’ascolto orante della Parola
12 Feb 2024

Segno del mio amore. Corso per coppie di fidanzati

Prepararsi al giorno delle nozze con il Rito del Matrimonio
06 Feb 2024

San Francesco e il suo… Maestro

Un press tour ha visitato il Museo Porziuncola a la Basilica per conoscere le opere ospitate da un'imminente mostra a Perugia
02 Feb 2024

Giornata della vita consacrata: nella Chiesa un carisma e una profezia

Intervista a fra Adriano della comunità della Porziuncola
22 Feb 2024

Francesco, il Somigliante

Primo appuntamento del ciclo di Predicazioni quaresimali alla Porziuncola



  • 17 Feb 2024

    Beato lui!

    Una giornata di festa a Stroncone per il beato Antonio al Convento San Francesco


  • 26 Gen 2024

    Cose belle a Terni - S. Antonio

    Aperta la Porta Santa nell’anno giubilare per il centenario della posa della prima pietra e siglato un gemellaggio tra il Cammino dei Protomartiri francescani e il Cammino di Sant’Antonio