lunedì, 23 maggio 2022
Un nuovo dipinto di Sereni ritrae la santa nella Natività 31 Dic 2017

Fra pochi giorni la festa di sant’Angela da Foligno

In prossimità della festa di Sant’Angela da Foligno, comunichiamo le celebrazioni che si terranno a Foligno, così come appreso dal sito della Diocesi: mercoledì 3 gennaio, alle ore 18, la santa Messa del Transito presieduta dal Vescovo di Foligno, S.E. Mons. Gualtiero Sigismondi. Il 4 gennaio, giorno in cui ricorre la festa liturgica, alle ore 9 la celebrazione eucaristica presieduta dal Ministro Provinciale dei Frati Minori Conventuali p. Franco Buonamano. Seguirà la santa Messa delle ore 10, presieduta dal Guardiano del Convento di San Francesco di Foligno p. Alessandro Pretini OFM Conv, e quella delle 11.30. Nel pomeriggio sarà S.E. Mons. Domenico Sorrentino, Arcivescovo - Vescovo di Assisi - Nocera Umbra - Gualdo Tadino, a presiedere la solenne concelebrazione eucaristica.

Di seguito un testo, pubblicato sul sito Umbria Cronaca, relativo al nuovo dipinto dell’artista folignate Sereni raffigurante Sant’Angela in una scena della Natività:

E’ stato inaugurato questa mattina, nel santuario santa Angela dei frati minori conventuali, il dipinto ad olio raffigurante una natività speciale, alla quale assiste santa Angela da Foligno. L’opera è dell’artista folignate Alfredo Sereni e misura cm 150 di larghezza e cm 200 di altezza. E’ raffigurata la Madonna che offre ad Angela il Bambin Gesù. Sullo sfondo la città di Foligno.

“Il giorno della purificazione della Vergine Maria – come è stato spiegato dal parroco – quando al mattino venivano distribuite le candele nella chiesa dei frati minori di Foligno, ad Angela fu rivolta questa parola: Questa è l”ora in cui la Madonna venne al tempio col figlio suo.

Quando l’anima intese ciò, lo udì con tanto amore che non se ne può dire nè intendere nulla. Allora l’anima fu innalzata e vide la Madonna che in quel momento entrava nel tempio, e le andò incontro con brande riverenza ed affetto. La Madonna comunicò all’anima tanto coraggio e sicurezza di sé, e, nell’atto in cui mi porse il Figlio suo disse: Prendi o innamorata del Figlio mio.

E stese le braccia e mise tre le mie il Figlio suo che sembrava avere gli occhi chiusi, quasi dormisse:era avvolto nei panni e stretto nelle fasce. Ed ecco che a un tratto il Bambino rimase tra le mie braccia tutto nudo, aprì io suoi occhi, li alzò verso di me e mi guardò. Nel guardare quegli occhi provai tanto amore che fui completamente vinta (…)”

Il dipinto di Alfredo Sereno, fotografa appieno questo momento e l’opera non solo interpreta forma ma diventa capolavoro che tutti possono ammirare. Sereni è stato capace di cogliere, con le sue grandi pennellate, l’essenza dei segni, il riferimento del luogo e l’ambientazione che evocava l’atmosfera descritta da santa Angela da Foligno.



Alfredo Sereni Angela da Foligno Celebrazioni Dipinto Natale

Articoli correlati

08 Apr 2022

Settimana Santa e Pasqua 2022

Programma delle celebrazioni in Porziuncola
28 Dic 2021

Abbracciare Gesù Bambino

Iconografia di Antonio e Francesco
26 Dic 2021

La vita di Dio entra nel mondo e lo rende eterno

Natale 2021 alla Porziuncola
24 Dic 2021

L’Emmanuele in cammino verso Gerusalemme

VII sera del Settenario di Natale alla Porziuncola
23 Dic 2021

Gesù, Re che viene ad abitare in mezzo al suo popolo

VI sera del Settenario di Natale
22 Dic 2021

In attesa dell’Astro che sorge

V sera del Settenario di Natale
20 Mag 2022

Gioventù Francescana (Gi.Fra.): Uniti nella gioia

Alla scoperta del volto giovane dei francescani nel mondo